Correzione architettonica

Clicca qui per leggere la sentenza shock di un giudice di Torino

Determinazione dei requisiti acustici passivi degli edifici
(DPCM 5 dicembre 1997).
Il servizio è finalizzato all’ottenimento dei permessi per la realizzazione ed il recupero di tutti gli edifici adibiti ad attività umane. Il DPCM determina i requisiti acustici passivi degli edifici e dei loro elementi in opera nonché i limiti di rumorosità delle sorgenti interne agli edifici.
Obblighi:
A partire dalla entrata in vigore del decreto, 20 febbraio 1998, tutti gli edifici di nuova costruzione (o comunque con data della Concessione Edilizia successiva al 20/2/98) sono sottoposti alle prescrizioni del DPCM 5/12/97.
Con circolare del Ministero dell’Ambiente del 9/3/99, si stabilisce che anche gli edifici esistenti ma oggetto di totale ristrutturazione debbano rispettare le medesime prescrizioni.
Il rispetto dei requisiti acustici deve essere garantito mediante un attestato di conformità, di norma accompagnato da una valutazione tecnica basata su delle misurazioni fonometriche eseguite secondo le corrispondenti norme di buona tecnica ad edificio ultimato.

Responsabilità:
La responsabilità che un edificio sottoposto al regime del DPCM 5/12/97 non sia conforme ai valori in esso definiti, ricade sui seguenti soggetti:

· il tecnico professionista che ha compiuto le valutazioni, qualora non abbia svolto correttamente i test;

· il costruttore, qualora non si sia occupato di far verificare la conformità dell’edificio con il decreto o nel caso in cui abbia costruito in modo difforme da quanto definito nel progetto acustico);

· il Comune, nel caso non abbia richiesto la verifica dei parametri definiti nel DPCM;

· il committente, in occasione dell’eventuale rivendita del proprio immobile, se non si è mai preoccupato di ottenere il corretto attestato di conformità.

confort acustico

Confort acustico locali pubblici (mense – bar – ristoranti)

L’impatto acustico dei bar e dei locali pubblici in genere, è sempre argomento di attualità sia per il rumore prodotto all’interno e diffuso all’esterno, che per quello prodotto all’interno e recepito dai fruitori nel locale stesso.
Chi non ha mai provato la sgradevole sensazione di un forte rumore di fondo, trovandosi in un ristorante, tale da non consentire di svolgere una tranquilla discussione con i propri commensali?
L’acustica è uno dei fattori sui quali i proprietari di bar e ristoranti pongono molte volte scarsa attenzione, incuranti del fatto che il rumore può diventare fonte di disagio per un cliente che probabilmente non ritornerà più e che il personale stesso del locale, costretto per ore a lavorare in un ambiente rumoroso, manifesterà senza dubbio una riduzione della produttività oltre che disaffezione e stress.
Più spesso di quanto si creda, un intervento di correzione acustica può migliorare in maniera sostanziale la vivibilità di un ambiente chiuso, trasformandolo in un luogo estremamente confortevole da questo punto di vista.
La corretta acustica di un locale pubblico, ha come effetto quello di aumentare il numero di clienti, favorendone la frequentazione, il comfort e la permanenza a tutto beneficio della redditività.
Un locale spazioso con pareti e soffitti completamente lisci rischia di diventare una scatola di riverbero acustico insostenibile, ovvero un rimbombo dei rumori provocati da piatti, voci, passi ecc.

CONFORT ACUSTICO NELLE SCUOLE

LA QUALITA’ ACUSTICA DELLE AULE
L’apprendimento scolastico è un processo delicato, il cui esito dipende da diversi fattori, tra i quali, spiccano le doti comunicative degli insegnanti. Ma esse non sono le uniche necessarie! Infatti, anche le condizioni fisico-ambientali entro cui si svolge l’insegnamento possono assumere un peso rilevante.
Una di queste condizioni è rappresentata dalla qualità acustica delle aule scolastiche, ricordando che una cattiva acustica tende a rallentare il processo di apprendimento degli allievi e induce affaticamento e frustrazione negli insegnanti.
Una cattiva acustica, ha come risultato la compromissione della comunicazione verbale, ovvero la perdita dell’intelligibilità del parlato, che si può facilmente riassumere con l’abbassamento della percentuale di parole intese dall’ascoltatore, rispetto alle parole pronunciate dall’oratore.

 

Approndimenti

L’importanza dell’acustica negli edifici scolastici sole 24 Ore a cura del Dott. Annesi Diego

http://tecnici24.ilsole24ore.com/art/edilizia/2014-04-17/limportanza-acustica-edifici-scolastici-182624.php?uuid=ABOB7ME

 

confort scuole
confort acustico nelle case

CONFORT ACUSTICO ABITAZIONI

Le problematiche legate al rumore e al comfort acustico in ambito domestico possono essere molteplici e di varia origine.
Non risultando quindi possibile una sistematica elencazione dei singoli temi e delle relative soluzioni tecniche, abbiamo valutato di proporre la seguente mini-guida, esposta in forma di articolo a carattere divulgativo.
La guida analizza le principali cause del disturbo da rumore in ambito domestico, proponendo alcuni consigli pratici di immediata applicazione.
Restiamo in ogni caso a completa disposizione per tutti coloro intendano avere maggiori delucidazioni al riguardo, o necessitino di un approccio più specialistico al loro caso, consigliando una breve telefonata informale.

 

Contattaci